Condividi questo articolo

Dalla storia, ai processi, alle tecnologie, in questo articolo ripercorriamo i punti salienti della Stampa 3D e della prototipazione rapida; ponendo anche l’attenzione sulla differenza di stampa tra quella professionale e quella dei consumatori.

Lo sviluppo delle tecnologie di stampa 3D è stato da molti definito come la TERZA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE.
Ad oggi la Stampa 3D è effettuata solo da Designer, Progettisti o comunque personale avente competenze e conoscenze adeguate, persone che, a fine di un percorso conoscitivo che racchiude un insieme di capacità da acquisire tramite di esso, sono in grado di programmare una stampante 3D in maniera tale da ottenere il pezzo desiderato dal cliente o da esso stesso.
La domanda quindi sorge spontanea: perché si parla di Terza rivoluzione industriale?
In futuro si prevede che la stampa 3D possa diventare un processo di facile utilizzo non solo per gli “addetti ai lavori”, ma anche per le persone comuni che non fanno parte del settore manifatturiero. Si parla anche molto delle soluzioni e gli aiuti che l’impiego della tecnologia potrebbe portare al terzo mondo stampando cibo, utile anche per le missioni aereospaziali. Per non parlare delle applicazioni nel settore dell’edilizia con la stampa di case o di moduli da assemblare con materiali in loco, abbattendo costi di logistica, manodopera e tempi di costruzione.
Nel settore medicale gli sviluppi tangibili ci sono stati nel campo dell’ortopedia per la creazione di protesi e in quello dell’ortodonzia con la produzione di supporti e mascherine; per quanto riguarda l’ambito della produzione di tessuti organici ci sono stati diversi casi pratici, ma l’ambito è ancora in piena evoluzione.
In un futuro, molto a lungo termine secondo noi, si prevede uno scenario dove ognuno di noi avrà una stampante 3D in casa per stamparsi di tutto: vestiti, cibo, oggetti di consumo, pezzi di ricambio per elettrodomestici e autovetture e tanto altro.

E voi cosa ne pensate?

Condividi questo articolo

Pin It on Pinterest

Share This