Sicurezza e Domotica

Sirena allarme da esterno

Obiettivo del cliente: sviluppare un prodotto dal design unico e riconoscibile per distinguersi dai competitor. COESUM è risultato un partner affidabile per lo studio delle proposte estetiche e per l'attenzione massima agli aspetti di producibilità e industrializzazione.

Soluzione proposta da Coesum: il nostro designer Arch Giovanni Annese ha studiato tre proposte estetiche innovative, differenti per forma e idea di prodotto. Ogni proposta è stata corredata da render fotorealistici per evidenziare le peculiarità di ognuna di esse e contestualizzare anche aspetti funzionali del prodotto 

Risultati: sviluppare un prodotto di design in poche settimane ha permesso al nostro cliente di presentare al suo mercato una nuova linea in tempi rapidissimi. La possibilità di realizzare direttamente con la nostro officina una prima maquette e successivi prototipi ha consentito di ridurre al massimo i tempi di sviluppando e definire rapidamente le fasi di engineering prima di lanciare il prodotto sul mercato; tutti vantaggi derivanti dall'avere un unico interlocutore per la fasi di sviluppo

Condividi

Descrizione del portfolio

La globalizzazione ha come effetto, tra gli altri immaginabili, quello di rendere alcune tipologie di prodotti elettronici uguali gli uni con gli altri. Per ovviare a questo problema è necessario riconoscere l‘importanza del design industriale come punto di forza per dare carattere, riconoscibilità e valore aggiunto al prodotto.

Il tratto distintivo del design Made in Italy è riconoscibile nella sirena d’allarme per esterno “Soldier” che abbiamo studiato per il nostro cliente seguendo le fasi di industrial design, prototipazione rapida e ingegnerizzazione

Il primo step per l’avvio del nuovo design è la raccolta delle specifiche di progetto al fine di valutare fattibilità e costi per lo sviluppo

Per questo progetto la richiesta più importante è stata di studiare un design unico riconoscibile e distintivo.

Durante la raccolta delle specifiche sono state condivise altre informazioni:

  • il prodotto sarà posizionato all’esterno di edifici, per questo deve essere robusto e solido per scoraggiare eventuali manomissioni da malitenzionati
  • la parte visibile del prodotto deve contenere un corpo luminoso lampeggiante a cui deve essere riservata un’ampia superficie per garantire visibilità
  • la zona frontale deve contenere delle feritoie per agevolare la fuoriuscita del suono; queste zone devono essere posizionate in modo da evitare l’ingresso di acqua piovana
  • la parte interna deve contenere un vano batteria per garantire il funzionamento del prodotto anche in assenza di corrente

Dopo la raccolta delle specifiche il nostro design Arch Giovanni Annese ha sviluppato tre proposte estetiche, differenti per forma e idea di prodotto.

Ogni proposta è stata corredata di render fotorealistici per evidenziare le peculiarità di ognuna di esse e contestualizzare anche aspetti funzionali del prodotto

La proposta scelta dal cliente è stata Soldier: proposta di design unica nel suo genere che ha rispettato tutte le specifiche condivise sia in termini estetici che funzionali

Nello sviluppo di questa soluzione il designer è stato ispirato dal termine soldato, difatti la zona lampeggiante è stata studiata appositamente per simulare lo sguardo di un soldato che vigila l’edificio

La proposta inoltre rispettava i prerequisiti di producibilità in termini di alloggiamento della componentistica interna e processi produttivi di industrializzazione
L’attenzione prestata dal nostro designer all’ergonomia, alla praticità d’uso per gli installatori e agli utenti hanno reso Soldier la proposta più convincente

L’attenzione prestata dal nostro designer all’ergonomia, alla praticità d’uso per gli installatori e agli utenti hanno reso Soldier la proposta più convincente

Sicuramente uno strumento molto utile al giorno d’oggi poiché siamo spesso fuori casa per motivi di lavoro o di svago. Come scrive il nostro cliente Axel “è la tecnologia ad essere al servizio dell’utente, non il contrario. È per questo che ogni sistema, semplice o complesso, deve avere sin dall’inizio del progetto come centro l’utente, per migliorare la qualità della vita e non complicarla”.

Condividi

Pin It on Pinterest